*
  
*
*
*
Login 
  mercoledì 24 maggio 2017 Registrazione 
 GALLERIA DI FOTO - Descrizione Riduci

La maggior parte degli impianti visibili in queste foto sono stati oggetto di collaudi strumentali con analizzatori come i Techron TEF-12 e TEF-20, o il MLSSA. I risultati sono stati oggetto di relazioni e di conferenze (AES), talvolta di articoli sulla stampa tecnica. Per rintracciarli basta scorrere le pagine “Acustica” ed “Inquinamento Acustico”. Per quanto è stato possibile: mai due impianti identici... così non si fanno concorrenza (e si disorienta chi copia).

Per vederne i particolari basta cliccare sulle icone rappresentative


 Stampa   
 Download Riduci
File JPG I rilevamenti per la CTU I due fonometri affiancati, 1 metro all'interno dell'abitazione 01/01/2006 Visualizza
File JPG Il tendone del Villaggio Globale Vista dalla posizione del secondo fonometro 01/01/2006 Visualizza
File JPG Chiesa di San Luca Evangelista, Roma Un impianto audio direttivo di configurazione innovativa e di efficacia estrema 01/01/2005 Visualizza
File JPG Diffusori di prova Questi sono solo alcuni dei diffusori utilizzati per le verifiche di ogni Linea Guida APAT 01/01/2005 Visualizza
File JPG Sala Cinema di Villa Medici a Roma L'impianto audio direttivo ha permesso di evitare di trattare acusticamente le pareti, ottenendo lo stesso risultato positivo. 01/01/2004 Visualizza
File JPG Proiezione di Quo Vadis nell'Aula Nervi Un impianto audio di configurazione e rendimento mai visti prima… 01/01/2001 Visualizza
File JPG Excalibur, Canosa Una discoteca a pochissimi metri (40) dalle abitazioni: un risultato positivo documentato con diversi analizzatori e con grande precisione 01/01/2000 Visualizza
File JPG L. Berio in San Petronio, 2000 Il Maestro Berio dirige l'orchestra sinfonica della Rai in San Petronio, con un'amplificazione che rende perfettamente udibile l'orchestra anche a 90 metri 01/01/2000 Visualizza
File JPG RAI in San Petronio, Bologna, 2000 L'amplificazione dell'Orchestra RAI in San Petronio e' l'occasione per il primo impiego di bassi direttivi, in Italia 01/01/2000 Visualizza
File JPG RAI, San Petronio 2000 Le sei sezioni d'impianto, ritardate e sospese, hanno permesso un risultato considerato 'impossibile';: un'orchestra nitida e potente, a 90 mt. e in un ambiente con 12 secondi di riverbero… 01/01/2000 Visualizza
File JPG Il Covo, nella Marsiliana Una delle piste da ballo piu' vaste, all'aperto, a due passi da Grosseto 01/01/1999 Visualizza
File JPG SIB 1999, Rimini Lo stand di F.C. al salone di Rimini, con la preziosa collaborazione di Sonus 01/01/1999 Visualizza
File JPG Royal, Civitavecchia L'impianto sperimentale per il cinema Royal nella prima versione, potentissima e direttiva, ben oltre le specifiche Dolby Digital 01/01/1998 Visualizza
File JPG Studio di registrazione Tool, Trigoria Una configurazione estremamente innovativa, con bassi direttivi e subwoofer fino a 18 Hz (con 100 dB di efficienza) 01/01/1998 Visualizza
File JPG Studio di registrazione, 1998 Lo Studio Tool, un progetto di FC del 1998, impiega un numero di soluzioni d'avanguardia, oggetto di una Conferenza AES (marzo 2000) 01/01/1998 Visualizza
File JPG L'equalizzazione del DJ Questa e' l'equalizzazione che si era inventato il DJ per far 'suonare' (il peggio possibile) l'impianto audio direttivo installato sull'argine del Tevere, nell'estate 1997… 01/07/1997 Visualizza
File JPG Estate Romana, 1997 L'unica realizzazione romana all'aperto, con una vicenda tutta da raccontare, ma con risultati rilevati di grande interesse tecnico-scientifico 01/06/1997 Visualizza
File JPG Discoteca Help, di Aosta Un impianto potentissimo, in grado di raggiungere 132 deciBel di picco e 112 dBA continui, ma direttivo quanto basta per operare a porte aperte 01/01/1997 Visualizza
File JPG La scogliera di Pietragrande Una pista in riva al mare, con una storia… 01/01/1997 Visualizza
File JPG Oasi, di Viverone L'impianto piu' riuscito e, soprattutto, meglio conservato negli anni, con qualche aggiornamento, ma sempre con risultati elevatissimi di abbattimento delle emissioni fuori della pista da ballo 01/01/1997 Visualizza
File JPG Una disavventura… Una storia da raccontare, ma di persona… 01/01/1997 Visualizza
File JPG Villa Porticciolo, Rapallo Un impianto piccolo, per via dei limiti di altezza e di peso da sospendere, attivo per anni 01/01/1997 Visualizza
File JPG Bikini, Vico Equense Una delle piu' belle e famose discoteche all'aperto, in un impianto audio di dimensioni e direttivita' inconsuete 01/01/1996 Visualizza
File JPG Discoteca El Charango, Roma La prima ed unica Ecodiscoteca romana, con risultati eccezionali 01/01/1996 Visualizza
File JPG Discoteca Il Castello di Arco Felice La pista all'aperto di una Ecodiscoteca di configurazione assai particolare 01/01/1996 Visualizza
File JPG EKO', Bracciano Un impianto sperimentale, di grande efficienza 01/01/1996 Visualizza
File JPG Lo stand al SIB di Rimini Lo stand con la documentazione delle realizzazioni precedenti 01/01/1996 Visualizza
File JPG Lo stand al SIB di Rimini Documentazione tecnica d'avanguardia, invece di semplice pubblicita' 01/01/1996 Visualizza
File JPG Lo stand al SIB di Rimini In vista i risultati rilevati con la strumentazione piu' avanzata esistente 01/01/1996 Visualizza
File JPG Nesos Club, Pozzuoli Una discoteca all'aperto, con una copertura -visibile in foto- ma a breve distanza da un ospedale… 01/01/1996 Visualizza
File JPG Discoteca Maily di Albinia Forse il piu' grande 'midrange' mai visto, utilizzato per limitare le immissioni verso il campeggio, appena oltre la strada 01/01/1995 Visualizza
File JPG La strega del mare, Argentario Una pista da ballo nel verde, tra le ville dell'Argentario, con un impainto misto (con la sola gamma bassa direttiva) 01/01/1995 Visualizza
File JPG La Strega del Mare, Argentario Una delle prime realizzazioni, nel 1995, con la sola gamma bassa direttiva, e tuttavia in grado di permettere al locale di operare per anni, in una zona silenziosissima 01/01/1995 Visualizza
File JPG New Carrubo, Agropoli Un impianto audio rivoluzionario per la maggiore pista da ballo all'aperto del Sud 01/01/1995 Visualizza
File JPG Vanita', Vigevano La prima 'Ecodiscoteca' italiana 01/01/1995 Visualizza
File JPG Bussola di Punta Ala La prima Ecodiscoteca all'aperto 01/01/1994 Visualizza
File JPG Kolping, 1993 Un impianto audio direttivo disegnato per il PalaEur e con una grande naturalezza di emissione 01/01/1993 Visualizza
File JPG Centrale Acea Montemartini, Roma L'impianto audio direttivo -per la trasmissione I.T.I., di Mino d'Amato- diminuiva fortemente il riverbero nel grande spazio coperto (vedi Conferenza AES nel 1994) 01/01/1992 Visualizza
File JPG Convention Ford nel PalaEur Un impianto audio diettivo con trombe coniche ed elevatissime prestazioni in intellegibilita' 01/01/1992 Visualizza
File JPG Discoteca 'Malia' Derivato -con modifiche- da un impianto progettato per il PalaEur, questo impianto raggiungeva e superava i 136 dB di picco, su una pista di 400 mq 01/01/1992 Visualizza
File JPG Misurazione del 'Cubo' Ferruzzi La misurazione della Perdita di Articolazione delle Consonanti dell'impianto originario del 'Cubo' Ferruzzi ne individuo' i difetti e fu alla base di un nuovo progetto (vedi Malia e Conferenze AES 1994) 01/01/1992 Visualizza
File JPG Premio Guidarello al Pala de Andre', Ravenna Impianto audio direttivo, con grandi trombe coniche, di elevatissima intellegibilita' 01/01/1992 Visualizza
File JPG Techron TEF-12 nel PalaEur, 1992 Un analizzatore di Time Delay Spectrometry, come il TEF-12, e' il migliore strumento d'indagine per i problemi di intellegibilita' nel PalaEur (vedi Conferenze AES 1994) 01/01/1992 Visualizza
File JPG Centrale Acea Montemartini, per I.T.I. I rilevamenti sull'impianto audio direttivo impiegato per la trasmissione ITI con Mino d'Amato 01/01/1991 Visualizza
File JPG Pala de Andre';: Jose' Carreras Il recital di Jose' Carreras nel Pala de Andre' fu occasione per impiegare un impianto rivoluzionario per nitidezza del parlato e per la riduzione del riverbero 01/01/1991 Visualizza
File JPG Una delle 4 grandi trombe Una delle 4 trombe destinate al 'Cubo Ferruzzi' e poi installate nella discoteca Malia 01/01/1991 Visualizza
File JPG Accanto alla discoteca La perizia piu' sconcertante: il Comune di Roma ne ha ricevuto i risultati… 01/01/1990 Visualizza
File JPG Concerto in Piazza del Duomo Una foto per riflettere: per sonorizzare 150.000 persone sono stati sufficienti meno di 18.000 Watt, grazie al rendimento di conversione elevatissimo di un impianto a tromba. Con un moderno Line Array occorrerebbe dieci volte tanto. 01/01/1990 Visualizza
File JPG L'impianto piu' avveniristico L'impianto audio per il raduno degli adepti di Kolping, nel PalaEur, impiegava trombe disegnate in CAD per coprire settori specifici del PalaEur. Il risultato fu inatteso, sia con la musica che con il parlato 01/01/1990 Visualizza
File JPG Misure all'aperto Un impianto stranissimo, a 23 vie attive, progettato per il tour europeo di Pavarotti. Con una piccola modifica… 01/01/1990 Visualizza
File JPG Ospedale Fatebenefratelli, Isola Tiberina I diffusori acustici (potenti) a pochi metri dalle finestre dell'ospedale… 01/01/1990 Visualizza
File JPG Stadio Flaminio Stadio Flaminio 01/01/1990 Visualizza
File JPG Studio di registrazione Una configurazione mai vista prima, con risonatori a cavita' nascosti e monitor 'Line Array' (ma non alle alte frequenze...) 01/01/1990 Visualizza
File JPG Vedi alla Linea Guida n.11 Impianto commerciale, non progettato da FC ma misurato ed oggetto di analisi nella Linea Guida n.11 per l'APAT 01/01/1990 Visualizza
File JPG Congresso DC 1989 al PalaEur Il primo impianto audio con trombe coniche, in grado di sonorizzare l'intero PalaEur con il parlato perfettamente intellegibile 01/01/1989 Visualizza
File JPG Congresso DC 1989 al PalaEur L'impianto audio che permetteva di ottenere il parlato intellegibile in ogni parte del PalaEur 01/01/1989 Visualizza
File JPG PalaEur: Congresso PCI 1989 Un mese dopo il Congresso DC, lo stesso impianto audio -con minime modifiche- ma sempre con un parlato intellegibile in ogni settore del PalaEur 01/01/1989 Visualizza
File JPG Convention Fideuram nel PalaEur Il primo impianto audio direttivo sospeso nel PalaEur, gia' nel 1988… 01/01/1988 Visualizza
File JPG PalaTrussardi, Milano 1987 Probabilmente l'impianto audio con piu' altoparlanti (1200): 4 'line array' caricati a tromba lunghi ciascuno 38 metri… 01/01/1987 Visualizza
File JPG Easy Records, studio di registrazione Uno dei due potentissimi monitor della Regia A, trattati con risonatori a cavita' 01/01/1986 Visualizza
File JPG La regia del Quattrouno, nel 1986 La nuova regia, con risonatori a cavita' ed un Tempo di Riverbero costante a tutte le frequenze emesse dai potentissimi monitors (da 136 dB di picco) 01/01/1986 Visualizza
File JPG Studio per M. Malavasi, 1986 La regia dello Studio per Mauro Malavasi impiegava risonatori a cavita' in grande numero 01/01/1986 Visualizza
File JPG Techron TEF-12 e TEF-20 I due sistemi di misura piu' avanzati, impiegati da FC, affiancati nel Palazzetto dello Sport. 01/01/1986 Visualizza
File JPG Tecron TEF-12 Il primo strumento avanzato, di ricerca, impiegato da FC dal 1986 01/01/1986 Visualizza
File JPG Il secondo impianto 'domestico' Qualche anno dopo il primo 'Mostro', ecco la II versione, con 56 altoparlanti: dai mid derivera' l'impianto per il Palatrussardi. 01/01/1985 Visualizza
File JPG Giubileo degli Sportivi Il 12 aprile 1984 tutto lo Stadio Olimpico venne sonorizzato con impianti di FC (80 KW): la voce del Papa era udibile anche all'esterno dello Stadio, completamente pieno 12/04/1984 Visualizza
File JPG Raduno dei Focolarini nel Palaur Un ospite d'eccellenza per un evento da ricordare in modo tutto particolare 01/01/1983 Visualizza
File JPG Pino Daniele a Viareggio, nel 1982 Il primo concerto del tour estivo tradisce i cavi un po' corti... Attenzione alle potenze: per uno Stadio erano sufficienti appena 25.000 Watt, con un impianto dal rendimento leggendario, mai più raggiunto in seguito 01/01/1982 Visualizza
File JPG Pino Daniele al PalaEur, 1982 Impianto audio H.Q., con le grandi trombe per bassi, ai lati del palco. 01/01/1982 Visualizza
File JPG Pino Daniele al PalaEur, nel 1982 Le grandi trombe per bassi dell'impianto HQ sono uno de primi esempi di diffusori direttivi anche alle piu' basse frequenze emese: all'epoca lo scopo era quello di incrementare il rendimento 01/01/1982 Visualizza
File JPG Pino Daniele con l'impianto HQ La configurazione dell'impianto HQ rendeva possibile risparmiare di molto negli ingombri al trasporto (vds Conferenza AES nel 1994), in quanto il tratto finale delle grandi trombe per bassi era costituito dai midrange.Questo era solo una delle innovazioni 01/01/1982 Visualizza
File JPG Studio di registrazione Il primo studio di registrazione trattato con risonatori a cavita' in numero elevato (cioe' da provocare la diffusione delle basse frequenze): questa e' la regia 01/01/1982 Visualizza
File JPG Studio di registrazione: la sala La sala di ripresa dello Studio, progettato e realizzato per Pino Daniele nel 1982,impiega anch'essa risonatori a cavita', ma solo in alto 01/01/1982 Visualizza
File JPG Concerto di Miguel Bose' al PalaEur Con appena 12.000 Watt si raggiungevano, nel 1981, fino a 124 dB di picco al mixer. La compattezza di questo impianto lo rendeva assai poco direttivo, con qualche difficolta' in questi spazi coperti (affrontata e risolta con l'impianto HQ, un anno dopo) 01/01/1981 Visualizza
File JPG I diffusori Audiometric La gamma completa dei diffusori Audiometric, dall'impianto da concerto (ai lati) ai monitor da palco e da studio: progettazione di FC, giovanissimo e studente di medicina… 01/01/1980 Visualizza
File JPG Il Mostro L'impianto audio 'domestico' piu' potente mai pubblicato: circa 5000 Watt per oltre 146 dB di picco. Ospiti, per sentirlo, i fonici dei Pink Floyd… 01/01/1980 Visualizza
File JPG La Scossa Il piu' grande impianto P.A. di quegli anni, in Italia. FC progetta i monitor da palco 01/01/1978 Visualizza

 Stampa   
 Fabrizio Calabrese Copyright (c) 2008 Wizard  Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy